Paralisi cerebrale infantile

UN NUOVO APPROCCIO AL PROBLEMA
Tutti sanno che l’umanità crea un enorme danno, a causa del suo impatto distruttivo sulla natura della Terra. L’inquinamento atmosferico e dell’acqua, i prodotti velenosi contenenti pesticidi, nitrati e persino i radionuclidi hanno una influenza negativa sulla genetica di tutto ciò che esiste, incluso l’essere umano.

Attualmente, un altro pericolo è insorto: la comparsa di alimenti modificati tramite ingegneria genetica. Il loro consumo mette a repentaglio prima di tutto il sistema riproduttivo e immunitario, e conseguentemente la salute dell’intera umanità; ciò aumenta la possibilità di nascita di bambini con disturbi del sistema nervoso. Solo il tempo ci mostrerà il risultato di tale nutrizione perché spesso non sappiamo ciò che consumiamo, come e dove i prodotti crescono e come vengono cucinati. Gli scienziati ancora non hanno studiato l’influenza definitiva di una vasta gamma di radiazioni elettromagnetiche in relazione a una futura mamma e lo sviluppo del feto. Così, l’influenza negativa delle radiazioni ad alta frequenza create dai mezzi tecnici di comunicazione e dagli elettrodomestici non richiedono prove. Quale risultato di tale attività umana abbiamo il primo allarme crescente che viene dall’indicatore della paralisi infantile cerebrale spastica. Senza dubbio, a causa degli effetti dannosi sui fattori ambientali della Terra, non solo i bambini ma anche le persone più cresciute soffrono: ulteriori malattie sconosciute come AIDS, o sindrome da stanchezza cronica compaiono. Certamente, ci sono diversi fattori biologici capaci di danneggiare il sistema nervoso di un feto che si sviluppa. Ad esempio, le malattie cardiovascolari, endocrine della futura madre, traumi fisici o psichici, aborti spontanei precedenti, tutti i tipi di radiazioni (incluse le ultraviolette), l’assunzione di alcool, e di medicine. etc. La medicina ufficiale considera la paralisi cerebrale spastica infantile quale conseguenza di processi biologici che hanno luogo nell’organismo umano. Gli specialisti contemporanei che seguono metodi di trattamento popolari non convenzionali fanno affidamento sulle esperienze accumulate nell’arco di secoli e sull’immagine del mondo circostante. Essi reputano che numerose malattie, inclusa la paralisi cerebrale spastica infantile, possano essere non solo la conseguenza dei processi biologici ma anche di errori diversi che hanno luogo nel mondo materiale sottile. Pertanto, mentre il trattamento delle malattie summenzionate è importante per prestare attenzione non solo alle strutture umane biologiche materiali ma anche al mondo materiale sottile con le sue specifiche strutture. IL RIPRISTINO DELLE STRUTTURE DI ENERGIA INFORMAZIONALE DELLA FUNZIONE MOTORIA UMANA Nonostante i risultati nello sviluppo di moderne apparecchiature mediche e gli ultimi brevetti per i farmaci, la medicina attualmente è lo strumento nelle emergenze, ma resta inefficace nel trattamento di malattie croniche associate alla funzione motoria umana. I bambini con disabilità sono nella situazione più disagiata. Nella paralisi cerebrale spastica infantile è necessario un meccanismo, uno strumento all’interno del bambino che ripristini le funzioni motorie danneggiate, dal di dentro. Il metodo Bronnikov si basa sulle principali leggi dello sviluppo e formazione dell’uomo e permette al bambino di non ammalarsi e di avere una buona memoria; e soprattutto egli ottiene uno strumento di auto sviluppo, “autorecupero”/ autoguarigione, ossia il biocomputer. Nel caso della paralisi cerebrale spastica infantile, “l’autoguarigione” con l’ausilio del metodo, è realizzata grazie alla creazione di connessioni interneuronali che includono il lavoro di una certa parte del cervello e del corpo. Questo va in parallelo allo sviluppo dell’intelletto e delle abilità del bambino, che si traduce quindi nel miglioramento dello stato di salute generale, nel ripristino della forza vitale, nella comparsa di nuove prospettive di vita. Ciò è particolarmente importante per i bambini affetti da ritardo nello sviluppo psichico. Comunque, per il raggiungimento di effetti stabili, la persona necessita di un meccanismo che sia non solo in grado di ripristinare tali funzioni danneggiate dall’interno, ma anche assestarle, trasferirle al livello del controllo motorio riflesso. Lo studio dell’auto-controllo secondo il metodo Bronnikov consente di riparare il danno nella connessione diretta e inversa tra cervello e estremità (arti), tra cervello e organi preposti alla parola. Nel bambino con paralisi cerebrale spastica infantile, risultano spezzate tali connessioni tra il centro di comando come il cervello e l’apparato muscolare. Poiché l’origine del metodo è “la direzione dell’idea è la direzione dell’energia, e la direzione dell’energia è la direzione del flusso sanguigno”, quindi viene realizzato un nuovo modello interno di liberto controllo del movimento delle estremità. Ogni bambino è in grado di eseguire esercizi speciali attraverso i centri cerebrali attivati, che sono responsabili perle funzioni motorie. Dopo un periodo relativamente breve, una persona malata inizia a muoversi ed esce da una posizione effettivamente di immobilità. Parallelamente sogna di imparare a camminare, poiché acquisisce uno strumento per l’autosviluppo e autoguarigione delle funzioni dell’organismo. POSSIBILITA’ DI VALUTAZIONE DELL’ENERGIA INFORMAZIONALE La struttura energetica informazionale è la base dell’organismo umano.La trinità divina (subconscio, coscienza, metacoscienza) forma i processi energetici informazionali nella persona. La correlazione tra le strutture umane e la correlazione dell’essere umano con l’ambiente è un fattore ben definito nello stato di salute. Attualmente, c’è una influenza informazionale potente sopra l’essere umano. Ma le funzioni protettive del nostro organismo sono deboli o assenti, e ciò conduce alla sindrome da stanchezza cronica, e addirittura a nuove forme di malattie gravi, inclusa la paralisi cerebrale spastica infantile. Il punto principale del metodo Bronnikov consiste nella attivazione della operatività del cervello destro che è responsabile del pensiero creativo e del legame con le funzioni meta coscienti. Grazie a questo metodo di insegnamento, entrambi gli emisferi iniziano a collaborare, armonizzando l’attività dell’organismo intero. La tecnologia, elaborata sulla base del metodo, permette alla persona di essere come uno scanner come quando un essere vivente studia un altro essere vivente. Questo è un sistema di risonanza che opera in base alla percezione metacosciente dei biosegnali dell’organismo. La diagnosi offerta da Bronnikov, rappresenta un approccio scientifico nuovo ai fenomeni materiali sottili che esistono attorno e all’interno dell’organismo e forniscono dati sia sullo stato delle cellule che sulla struttura umana generale. La diagnosi sullo stato dell’organismo consiste nel determinare l’origine della comparsa di patologie e nella elaborazione del sistema di trattamento per ogni persona.Ciò è particolarmente significativo per la paralisi cerebrale spastica infantile, a causa delle sue diverse forme di manifestazione. L’operatore specialista con la capacità di percezione metacosciente (superconscio) dei biosegnali dell’organismo può, con un alto grado di obiettività, esaminare i disturbi (alterazioni) negli organi e nei sistemi o apparati dell’organismo dalle strutture micro alle macro. Le cause delle malattie possono essere suddivise in: associate al subconscio, coscio e superconscio (o metacoscienza), congenite o acquisite, interne o esterne etc. Più spesso, la ragione è l’alterazione dei processi informazionali energetici nell’organismo, che primariamente causa alterazioni funzionali e in seguito organiche. Lavorando con la paralisi cerebrale spastica infantile è d’obbligo effettuare una diagnosi dell’influenza dei fattori esterni: • Influenza degli oggetti dello spazio non materiale (SNM); • Influenza degli oggetti dello spazio materiale (SM); • Influenza degli oggetti dello spazio intermedio (Bardo). E’ altresì necessario apportare una correzione. Questo tipo di diagnosi include anche l’esame dello stato informazionale energetico dei 3 sistemi funzionali: subconscio (SC), conscio (C), meta conscio (MC). Da qui, il corpo subsconsio è studiato a 5 livelli: minerale, cellulare, organismico, intellettuale and sociale, e da qui, ogni livello ha i suoi propri parametri – attività, densità, connessioni dirette e inverse tra livelli. La diagnosi dell’influenza dei fattori interni sullo stato di salute generale è altresì molto importante. Le seguenti strutture dell’organismo riguardano questa diagnosi: i canali ossei, e i canali tra organi e dentro gli organi. Le alterazioni in queste strutture sono una delle ragioni della comparsa della patologia. Sulla base della conoscenza delle regole dell’anatomia logico astratta e delle fisiologia umana, i diagnosti esperti scoprono le ragioni sia delle alterazioni funzionali che organiche, chiariscono l’essenza delle alterazioni organiche. Queste ricerche sono necessarie per la creazione di un programma di riabilitazione individuale. POSSIBILITA’ PRATICHE DI RIPRISTINO DELLE FUNZIONI MOTORIE L’addestramento secondo il metodo Bronnikov consente di ripristinare la connessione biologica diretta e inversa; quando la connessione tra l’area del cervello preposta al controllo di un particolare muscolo è compromessa e non funziona, avviene che a sua volta il segnale non vada al muscolo e non ci sia feedback. Così non c’è connessione inversa Pertanto lo scopo dell’addestramento è: • Formazione di un nuovo centro di controllo della funziona motoria nel cervello di un bambino malato, al posto di uno danneggiato per qualsiasi ragione; • Creazione di connessioni dirette e inverse tra cervello e mano,gamba, dito etc. . Purtroppo, i bambini affetti da paralisi cerebrale spastica infantile di solito non presentano solo le funzioni motorie danneggiate ma anche disturbi della vista, dell’udito e della parola. Tali problemi vengono presi in considerazione nell’addestramento secondo i 3 stadi. Un bambino che soffra di paralisi cerebrale spastica infantile dovrebbe dapprima sviluppare l’orientamento spaziale. Noi portiamo avanti questo nel primo stadio. Nel secondo stadio, noi sviluppiamo i neuroni che sono responsabili per la memoria visive e rinnoviamo le connessioni tra 3 gruppi di neuroni usando lo schermo della visione interna. Nel secondo e terzo stadio, formiamo un nuovo modello di salute del bambini, un modello di movimento libero e controllato. Una persona malata trasporta nel suo corpo tale modello, ed il corpo inizia ad obbedire passo dopo passo. Nel periodo 1994-2001, il metodo Bronnikov venne approvato negli istituti medici e scientifici di Russia ed Ukraina Tra il 1995 e il1996, nella clinica delle malattie oculari Tver Medical Academy, sulla base del GP delle cliniche ospedaliere regionali e della casa di cura infantile “Prometheus”, ci fu l’approvazione del metodo Bronnikov che “ è basato sulla riproduzione delle immagini visive di struttura e funzioni dell’organo umano sano astratto e la diffusione intenzionale di queste immagini sull’organo malato mentre viene attivato il biocampo umano con l’aiuto di speciali esercizi” (Popov P.N.,professore associato, responsabile della divisione TSMA per il dip. Di oftalmologia ). Come rilevato dal responsabile medico Bogomolov A.N., direttore oftalmologo della clinica Climova G.A. e presidente della divisione malattie della vista TSMA Popov P.N.: “L’ampiezza dei movimenti dei muscoli delle estremità nei pazienti con paralisi cerebrale spastica infantile è bassa. Tutti quelli che prendono parte alla sperimentazione notano un miglioramento dello stato generale di salute. Abbiamo una raccomandazione in conclusione: “il metodo Bronnikov è efficace per il miglioramento delle condizioni di salute generali delle persone sane, e nei pazienti le cui malattie non vengono curate con i metodi della medicina moderna. E’ necessario nelle ulteriori collaborazioni pratico-scientifico con il dipartimento cosmopsicologico dell’Accademia Russa di Sviluppo Spirituale, un incremento della rilevazione delle osservazioni sull’efficienza del metodo e soprattutto nel lungo termine” . Nel1997, venne effettuato il programma di beneficienza per la riabilitazione dei bambini disabili a Kiev. Il programma fu realizzato sotto la supervisione di specialisti dell’istituto di ricerca scientifica pediatrica dell’Accademia Ucraina delle Scienze Mediche. Il dottore onorario ucraino, professore associato di scienza medica, Professor Nedilko V.P. con gli specialisti dell’Accademia di Scienze Mediche, osservarono 3 gruppi di bambini disabili per un anno e mezzo. Essi studiarono i casi attraverso il metodo Bronnikov. Gli obiettivi formativi (d’addestramento) furono raggiunti in tutti e 3 i gruppi, ci furono considerevoli miglioramenti delle condizioni di salute e cambiamenti positivi nella malattia di base. Il Professor Nedilko V.P. notò che l’impiego del metodo Bronnikov ha grandi potenziali e dovrebbe essere insegnato agli specialisti medici per l’applicazione pratica.