Il sistema del ricordo e della memoria

CHI SEI TU?

Un cane può udire 400 volte meglio di una persona; un uccello vede molte volte meglio rispetto a una persona; persino un’ape ha un fenomenale odorato, molto sviluppato. Siamo noi davvero indietro rispetto alle capacità di molti animali e insetti? tutto viene percepito come confronto.

Un essere umano possiede molte abilità. Queste superano di parecchio il potenziale di altri tipi di creature viventi del pianeta. Queste abilità restano semplicemente non sfruttate, poiché non viviamo/in una natura (selvaggia) inesplorata ma in una società, in un  mondo artificiale materiale. Stimolando delle parti cerebrali inattive, possiamo acquisire stupefacenti qualità. Ad esempio, poter vedere una civetta nel buio, o un uccello che vola, per sviluppare il senso dell’odorato, ecc. Ciò non è solo interessante, ma apre anche possibilità ulteriori nei suoi risultati sociali. Le persone che possiedono tali qualità vengono denominate individui con capacità extrasensoriali e telepatiche, (vale la pena ricordare la predittrice Vanga – lei era cieca ma vedeva meglio di chiunque). Se tali capacità vengono scoperte in persone ‘occasionali’ ossia che non sanno come usarle, esse soffrono e hanno molti problemi e delusioni, poiché originariamente ci sono regole e principi definiti. In base al principio ‘guarda prima di saltare’ che verificato molto tempo fa, coloro che danno via libera a queste abilità dovrebbero considerare le seguenti affermazioni come un vero sostrato.

La prima regola principale –ogni tipo di lavoro richiede l’energia dell’organismo. Più debole è l’organismo, e meno forza vitale ha, e minori sono le sue capacità. Avendo imparato a creare la forza vitale, noi diamo adito alle nostre nuove capacità .

Il secondo principio basilare – sapere accendere/attivare il processo e saperlo spegnere/disattivare. Ci sono molte persone con abilità uniche, ma non sanno come ‘’accenderle/attivarle o spegnerle/disattivarle’’. Non sanno che cosa conduce ai problemi.

Il terzo principio basilare – lavorare in coppia. Il sangue arterioso confluisce in quello venoso, la testa ha un impatto sulle gambe e viceversa, il giorno sostituisce la notte e la notte ‘rimpiazza’ il giorno. Ma a volte la persona non lo capisce e diventa un pazzo solitario, mentre ognuno esiste in coppia: Dio e Io. Dimenticate che Dio significa trovarsi e stare da soli.

Il quarto principio base – lo step teorico è uno step pratico. Se una persona è brava in teoria ma non riesce a far nulla in pratica, questa è una sorta di schizofrenia. Una persona incapace di spiegare ma che possegga le capacità per l’azione è fanatica. La persona saggia è quella che dà vita alla teoria, dandole senso, e la applica nella pratica. Questa persona è chiamata maestro. 

Ma come si passa dalla teoria alla pratica?

Innanzitutto, è necessario esaminare la quantità di mezzi della visione umana. La vista con gli occhi, il sogno…Anche i sogni e l’immaginazione sono mezzi della visione. Le persone con un’immaginazione dell’1-2% sono semplicemente cieche. L’immaginazione sviluppata al 50-100% crea l’abilità di vedere il futuro. E per quanto concerne la memoria? Si tratta sempre di visione, ma è sviluppata all’1-2% in molte persone. Queste persone hanno una memoria pittoresca scarsa, non sono in grado di ricordare più di 7 figure. 

Se la memoria è sviluppata al 50-100%, c’è la visione del passato. La persona ha molti di tali tipi di visione, ma non li conosce e soprattutto, non sa come svilupparli. 

Oltre alla visione, la persona ha altri sensi: udito, tatto, odorato, gusto, tutti tipi di sensazioni, idee e percezioni. 

Come regolare queste sensazioni e qualità appieno nell’organismo, come gestirle?

E’ necessario ricordarsene!

RICORDARE IL PASSATO

Un’antica saggezza dice: “le stelle controllano gli sciocchi e gli uomini di buon senso controllano le stelle”. Guardate voi stessi dall’esterno. Quanti anni avete – 20, 40, 60? NO! Avete 300 000 anni. Guardatevi non dalla posizione del ragazzetto inesperto di 20 anni, ma del saggio di 300 000. Quante volte siete morti – 1, 10, 100? NO! Ricordate voi stessi, capirete che non siete eterni – non siete mai nati nè morti. Dovete solo ricordare.

Chi sta guardando attraverso i vostri occhi?

Quando mangiate, una bestia guarda attraverso i vostri occhi, quando desiderate vendetta, un animale guarda attraverso i vostri occhi, solo quando mi vergognate o siete gelosi, un essere umano guarda attraverso i vostri occhi. Un mago, guardando attraverso i vostri occhi, controlla gli elementi, la politica, l’economia. Dio guarda solo attraverso i bambini. Andate oltre al bambino, non nascondete Dio. Siate come i bambini– puliti e onesti. Ricordate, non siete soli, voi siete tutti!

Che cosa può fare una persona nell’oceano della vita? – Solo annegare, ma se si trasforma in una goccia dell’oceano, si fonderà con esso nella immortalità della vita. Secondo questa saggezza, tutti dovrebbero rispondere a loro stessi a parecchie domande.

Di chi è la tua vita: di un verme, di una crisalide o di un’ape?

Il Verme non sa nulla e non vuole sapere nulla, eccetto le sue questioni vitali. E’ soddisfatto di tutto quello che Dio gli ha inviato. Il suo principio è: ‘il giorno è terminato, grazie Dio’

La Crisalide e’ impegnata da se stessa, dai suoi problemi e ambizioni. Tutti sono obbligati e devono a lei qualcosa. Solo lei è nel giusto. Il suo principio è: ‘chi mi è caro? Io, io, solo io.’

L’Ape non appartiene a se stessa ma a un processo. I lavoro accresce sia lei stessa che il benessere generale; il suo motto è:’ uno per tutti e tutti per uno’

Qual è la tua posizione nella vitaDiscepolo, insegnante o intermediario?

Il Discepolo è sempre secondo. E’ debole, dipendente e cliente.

L’Insegnate è sempre il primo. E’ forte, indipendente, creatore. 

L’Intermediario – è Maestro o Discepolo o osservatore. Significa che è un giocatore. Minore è la sua presenza e più lui è il Discepolo; maggiore è la sua presenza e più lui diventa Maestro. Più lui è un osservatore e più presenza silenziosa è in lui (liberazione).

Stai dormendo, morendo o vivendo?

Ognuno di noi è nato come animale,ma non tutti pensano che noi, esseri umani, siamo nati 3 volte nel corso della vita: nella realizzazione del corpo, dello spirito, e della coscienza.

Che cosa ne deriva?

Se una persona capisce il suo corpo per una percentuale insignificante, la persona stessa sta dormendo ancora e può dormire tutta la sua vita. La persona si deve risvegliare nel suo proprio corpo. Quale risultato, nuovo sorprendenti abilità e possibilità si apriranno!

Se uno non comprende il corpo di un’altra persona, non lo sente, sta ancora dormendo a livello spirituale, e può perdere la chance di incontrare la persona amata. Uno dovrebbe risvegliarsi nel suo cuore!

Se uno non capisce la sua propria vita, il suo destino, egli sta ancora dormendo a livello di coscienza.

Una persona dovrebbe essere nata nella realizzazione dei sensi della vita e della morte e la sua coscienza esisterà nella irradiazione della sua modalità di vita.

State vivendo o morendo?

Se uno non è cresciuto nella irradiazione della sua modalità nel giorno trascorso, egli muore per un altro giorno. Sia che uno dia pugni nell’ambiente attorno a sè attraverso la sua esistenza, mostrando la sua presenza come lo stelo della pianta che dia pugni sull’asfalto, oppure che l’ambiente schiacci uno per privarlo di nome ed esistenza.     

RICORDARSI DEL PRESENTE

I cambiamenti globali si stanno avvicinando; l’onda informativa è come uno tsunami, siete pronti? I cambiamenti negli atteggiamenti interpersonali. Precedentemente le persone erano sotto il potente impatto delle egregore religiose che li tenevano entro dei limiti piuttosto stabili. Ma l’esplosione informazionale del 20° secolo ha modificato tutto radicalmente. Così, il primo raddoppio informativo ebbe luogo nel 1900, il secondo nel 1950, il terzo e quarto nel 1970 e 1980, etc. In base ad alcuni dati, l’informazione è raddoppiata in 2/3 anni. L’essere umano si è rivelato in una nuova, inusuale natura per lui, nell’acquario della vita. 

Che significa?

Tutto è percepito in relazione, in confronto ad altro. Quando uno ha fame, sceglie un prodotto, gli dà un morso, mastica, ingoia, assimila qualcosa e espelle qualcos’altro.

Cosa accade all’informazione?

Il 95% entra nel nostro corpo in maniera inconscia. Siamo in grado di selezionarla? Quale parte di essa mastichiamo, cosa teniamo per noi e cosa espelliamo? Sarebbe divertente se non fosse così triste. Tutto ciò conduce a quanto segue. Sappiamo che informazione e energia sono le due facce della medesima medaglia. Maggiore è la qualità dell’informazione e maggiore è la (quantità di) informazione. 

Una immagine astratta ha la seguente visione. Nel 21° secolo l’indicatore informativo d’energia medio di un essere umano era uguale a 10 punti convenzionali (± 2 punti di differenza), perciò c’erano persone con un indicatore di 8 o 12 punti .

Nel 1950, c’è un’altra immagine: l’indicatore informazionale energetico medio è raddoppiato: 20 punti convenzionali ± 4 punti, nel 1970, era 40 punti convenzionali ± 8 punti, nel 1980, 80 punti convenzionali ± 16 punti, e nel 1990, questo indicatore è aumentato sino a 160 punti convenzionali ± 32 punti.

Uno può trarre la conclusione che l’esplosione informazionale ha creato differenza tra le persone dal punto di visto informativo-energetico. Questo fatto porta alla destabilizzazione. Attualmente ci sono persone che hanno (convenzionalmente) un indicatore informazionale energetico minimo -8punti – e uno massimo – 192. Pertanto, laddove vi è comunicazione delle persone con indicatori informazionali energetici non coerenti, c’è una interazione pericolosa per la vita di una persona debole. 

La differenza degli indicatori informazionali energetici conduce alla trasformazione del 21° secolo in un periodo molto nervoso. Una persona può supporre che se l’esplosione informazionale energetica non viene fermata, il 21° secolo diverrà il secolo dell’uomo pazzo, perchè la maggior parte delle persone non possiede proprietà naturali o artificiali protettive che vengano da queste influenze informazionali.

RICORDARE IL FUTURO

‘Possedendo’ solo il 3/5% dello sviluppo cerebrale, l’essere umano ha creato un enorme civilizzazione nella scala dell’umanità. Grazie al progresso tecnologico scientifico (tecnologie informatiche, industria atomica…)

Immaginiamo che il cervello umano venga sviluppato al 50%. Che cosa è in grado di fare durante la sua vita? La vita pone il compito: aprire a Dio, le capacità umane ancora inutilizzate non in modo arrogante, ma nella responsabilità esistenziale e prosperità vitale. Aprendo tali capacità, l’umanità sarà in grado di mettere lo spazio del Sistema solare nella ‘’valigia’’ della vita e andare a piedi nello spazio.

Le cosiddette tecnologie sistemiche entrano nella vostra vita. La loro psicologia è limitata dalla comprensione dell’individualità. L’Umanità sta maturando come un intero Superorganismo che ha la sua propria coscienza, capacità di autosviluppo e auto conservazione. Il superorganismo, che unisce le capacità umane e le tecniche quale unico sistema, apre abilità inaudite, nella esistenza della civiltà umana.

L’essere umano è stato creato ad immagine propria del Creatore!

Il Creatore creò lo spazio, la natura. La creazione della seconda generazione si manifestò attraverso l’essere umano. Guardatevi attorno: sedie, tavoli, televisori, auto nella natura e nello spazio si manifestano loro stessi. Proprio attraverso l’essere umano, il Creatore della seconda generazione fornisce la sua creazione. Attualmente la manifestazione è realizzata attraverso una nuova persona –una cosciente. Il Creatore della terza generazione. La nuova persona crea la nuova natura e il nuovo spazio

Chi sei tu, il nuovo umano? Fornitore, Intermediario, delle forze del creatore della terza generazione! Comprendi, realizza e possiedi la tua propria predestinazione.

Dalle lezioni dell’accademico 

Bronnikov V.M.